Artificial Botany

Edizione Digitale
2019

Artificial Botany

Edizione Digitale
2019

 

Prima dell’invenzione della fotografia l’illustrazione botanica era l’unico modo per registrare visivamente le numerosissime specie vegetali del pianeta. Oggi i documenti e libri scientifici utilizzano principalmente immagini fotografiche per rappresentare e descrivere la natura.  In passato erano artisti illustratori i soli responsabili della rappresentazione della bellezza della natura nel mondo. Un lavoro che richiedeva estrema abilità nel disegno, attenzione ai più minimi dettagli e grande cultura orticolturale.

Nel passato le illustrazioni venivano utilizzate da fisici, farmacisti, scienziati botanici per l’identificazione, analisi e la classificazione. Mentre questi lavori non sono più particolarmente rilevanti per i ricercatori di oggi, continuano ad essere fonte di   ispirazione per artisti che attraverso strumenti e metodologie contemporanee, cercano nuove forme di espressione in grado di raccontare e omaggiare la natura e la vita.

Artificial Botany si inserisce all’interno di questo contesto proprio per volontà di esplorare la capacità espressiva latente delle illustrazioni botaniche attraverso l’utilizzo di algoritmi di machine learning. 

In particolare sono state raccolte immagini d’archivio di pubblico dominio con illustrazioni dei più grandi artisti del genere come Maria Sibylla Merian, Pierre-Joseph Redoutè, Anne Pratt, Mariann North e Ernst Haeckel. Queste illustrazioni sono diventate il materiale di apprendimento per un particolare sistema di machine learning chiamato GAN (Generative Adversarial Network) che attraverso una fase di allenamento è in grado di ricreare nuove immagini artificiali con elementi morfologici estremamente simili alle immagini di ispirazione ma con dettagli e caratteristiche che sembrano portare uscire da una vera e propria rappresentazione umana. La macchina in questo senso rielabora, crea, inventa un nuovo linguaggio incamerando le informazioni e le qualità artistiche dell’uomo e della natura per dare una nuova forma, un nuovo linguaggio.

Il testo sottostante ciascun artwork in costante evoluzione, si aggiorna generando una descrizione che anche in questo caso si avvale di una rete neurale. Questo tipo di  sistema, comunemente usato per classificare immagini è stata messo alla prova facendogli processare frame per frame il contenuto dei video generati. 

Le tre parti della collezione rappresentano differenti esplorazioni attraverso lo spazio latente di possibili illustrazioni botaniche.

 



EDIZIONE DIGITALE DI 100
L’acquisto include: video HD / Numero dell’edizione / Certificato di autenticità / Diritto di rivendita tramite Trade